Lega: “Scostamento ve lo votate da soli, ci asteniamo” Durante le dichiarazioni di voto, il senatore leghista Massimiliano Romeo aveva sottolineato: “Il governo ha dato parere contrario alla risoluzione che conteneva le nostre proposte. La maggioranza vuole fare da sola, lo scostamento ve lo votate da soli. Certo, ci asterremo”. Per quanto riguarda il Pnr, aveva aggiunto Romeo, “il nostro voto sarà contrario”.

 

Ok allo scostamento di bilancio anche alla Camera Via libera anche della Camera alla risoluzione di maggioranza che autorizza lo scostamento dal pareggio di bilancio.  I voti a favore sono stati 326, un voto contrario, 222 gli astenuti.  Era richiesta la maggioranza assoluta dei componenti dell’Assemblea. La Camera ha poi concesso il disco verde al Programma nazionale di riforma, con 324 voti favorevoli e 220 contrari.

 

Conte: “La maggioranza è forte e ne ha dato prova” “La maggioranza è forte”, ha commentato il premier, Giuseppe Conte. “E’ stato votato lo scostamento di bilancio e credo che la maggioranza abbia dato una prova della sua forza”, ha detto.

 

Gualtieri: “Forte coesione della maggioranza” “Il Parlamento ha approvato, con una forte coesione della maggioranza, lo scostamento di bilancio e il Piano nazionale di riforme. Una buona notizia per il Paese e per gli italiani, soprattutto per quelli che stanno subendo gli effetti della crisi: continueremo a sostenerli”. Lo ha scritto su Facebook il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri.

 

“Il governo – ha aggiunto Gualtieri – ha compiuto uno sforzo senza precedenti per contrastare le conseguenze del Covid-19, varando misure che sono state determinanti nel contenere la caduta del Pil, nel salvaguardare la capacità produttiva e l’occupazione, nell’attenuare l’impatto economico della crisi, in particolare sulle famiglie più fragili, e nel porre le basi per la ripresa economica che è già in atto e che dobbiamo continuare a stimolare. L’impatto della crisi e la persistente debolezza della domanda interna e internazionale richiedono di proseguire questo sforzo e al tempo stesso di orientarlo maggiormente alla ripresa della produzione e dell’occupazione”.


Source link

NOTIZIE FINANZIARIE
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *