07 settembre 2020 19:15Eʼ quanto emerge da una ricerca su 2.500 consumatori. Le istruzioni meno chiare nei ristoranti e nei bar. A seguire supermercati e negozi dʼabbigliamento

Più attenzione alle norme In Italia, l’86% dei consumatori ha affermato di sentirsi più al sicuro negli esercizi che indicano chiaramente le norme per il rispetto del distanziamento sociale. Inoltre, i risultati dell’analisi mostrano che i marchi con un’inadeguata segnaletica sulle norme di sicurezza anti Covid-19, rischiano danni d’immagine. Queste regole sono oggi più che mai sotto i riflettori, con la stragrande maggioranza dei consumatori, l’85%, che dichiara di essere più sensibile a questo aspetto rispetto a prima della pandemia.

Al primo posto bar e ristoranti Secondo il 36% degli intervistati, in Italia gli esercizi con le istruzioni meno chiare sono i ristoranti e i bar, seguiti dai supermercati e dai negozi di alimentari, per il 35%. Infine ci sono i negozi d’abbigliamento (29%). “I punti vendita che non danno priorità alla segnaletica relativa al Covid-19 continueranno a riscontrare un allontanamento dei clienti”, ha commentato Marc Artigas, direttore commerciale di Roland DG Italia.

Leggi anche
contenuto sponsorizzato

Medusa Film

I cinema finalmente ripartono con la nuova stagione e “Chiamate un dottore!” punta a farlo con il sorriso

scopri di più

Leggi anche
contenuto sponsorizzato

Medusa Film

I cinema finalmente ripartono con la nuova stagione e “Chiamate un dottore!” punta a farlo con il sorriso

scopri di più

Correlati

Petrolio, crollo dei prezzi

EFFETTI DELL’EMERGENZA


Source link

NOTIZIE FINANZIARIE
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *