LinkedIn è un pilastro per chi ha deciso di lavorare in modo da creare un riferimento rispetto alla propria attività di professionista in un determinato settore. Perché grazie a questo social network puoi creare esattamente questo: una sorta di curriculum online per chi cerca figure simili alla tua.

Ma è veramente solo questo? Possiamo dire che LinkedIn non è altro che una piattaforma per creare una pagina riassuntiva delle tue attività?
No, sarebbe un grave errore. Questo social network fa ben altro, se cerchi un modo per creare un curriculum online basta creare un PDF e caricarlo sul tuo sito web. LinkedIn è un’occasione fantastica per trovare lavoro online, creare connessioni virtuose con colleghi e collaboratori, trovare clienti da trasformare in ambassador attraverso un lavoro articolato.
Insomma, c’è un mondo da esplorare. Pensa, puoi anche creare un blogUn blog (abbreviazione di “weblog”) è un “giornale online”, o un sito web informativo, che mostra le informazioni in ordine cronologico inverso, con gli ultimi… e fare content marketing in modo da migliorare la tua brand awareness.
Come procedere? In che modo posso iscrivermi e ottenere un impiego? Ci sono strumenti extra? Ecco una guida introduttiva per sfruttare al meglio questa piattaforma tanto cara a chi deve trovare nuovi contatti e clienti.

Cos’è LinkedIn, una definizione
Si tratta di un social network dedicato ai rapporti professionali che permette alle persone di creare dei profili che riassumono esperienze di lavoro, studi, premi ricevuti e pubblicazioni. Questo consente alle aziende o ai potenziali clienti di trovare dipendenti, quadri, dirigenti o freelance.
Infatti LinkedIn ha una funzionalità decisiva che ha permesso, in sintesi, di guadagnare lo scettro di miglior social network professionale: permette di incrociare le esigenze di chi cerca lavoro su internet con quelle di chi ha bisogno di competenze. Sia da assumere che per una collaborazione.

Mappa con i dati di diffusione di LinkedIn.Oggi è una delle reti sociali più diffuse e utilizzate, con oltre 706 milioni di utenti registrati e 50 milioni di aziende presenti sulla piattaforma nel 2020. Questi dati, presi dalla pagina ufficiale, ci comunicano un altro dettaglio: esistono due profili differenti, quelli per le persone e le pagine per le aziende. Senza dimenticare i gruppi tematici dedicati a temi e discussioni.
Da leggere: come fare lead generation con LinkedIn
Come iscriversi e a cosa serve
Il processo che ti consente di usare questo social network, disponibile anche in lingua italiana, è abbastanza semplice: ti iscrivi usando il login e crei un profilo personale. Questa funzione ti consente di avere una pagina dedicata alla tua persona che puoi modificare con diverse informazioni.
Dati personali e contatti.Titoli di studio.Esperienze di lavoro.Obiettivi raggiunti.L’utilità di LinkedIn: permettere lo sviluppo di relazioni virtuose per i professionisti di un determinato settore. A cosa serve questo social network? Non a rimanere in contatto con le persone a te care come promette Facebook o mostrare immagini come avviene su Instagram.
LinkedIn è diverso, ha uno scopo professionale, infatti le regole sono diverse. Sulle bacheche di questo social network non c’è grande spazio per meme e contenuti divertenti, quelli che hanno maggior successo hanno un profilo istituzionale o comunque legato all’attività professionale.
LinkedIn è gratis o devi pagare?
Ci sono diverse strade. La più semplice è quella che ti consente di creare un profilo gratuito: ti iscrivi e sfrutti una serie di funzioni senza pagare.

LinkedIn spiegato semplice.Questa soluzione è perfetta per chi non ha grandi esigenze e vuole usare solo le potenzialità base di questo social network. Poi ci sono altre possibilità che vengono proposte dall’account premium. Di cosa si tratta?
In primo luogo devi sapere che hai la possibilità di scegliere quale tipo di account creare. Ad esempio puoi scegliere una soluzione perfetta per chi vuole migliorare la carriera. In questo caso LinkedIn ti permette di:
Farti notare dalle persone giuste.Raggiungere chi sta assumendo.Confrontarti con altri candidati.Migliorare la tua carriera.C’è anche la possibilità di scegliere un profilo pensato per chi vuole migliorare il proprio business alimentando un network attraverso promozione del brandUn Brand è un simbolo identificativo, marchio, logo, nome, parola e/o frase che le aziende usano per distinguere il loro prodotto dagli altri. Una combinazione… e fidelizzazione dei clienti. In alternativa?
Puoi ottimizzare il tuo profilo in relazione all’obiettivo delle assunzioni: trova i tuoi candidati velocemente, contatta direttamente i talenti di cui hai bisogno. Il profilo a pagamento è tutto questo ma anche altro.
Come funziona LinkedIn, la guida
Nel momento in cui ti iscrivi hai diverse sfumature da curare in modo da ottimizzare la tua presenza su questo social. Ricorda la regola base: per trovare lavoro su LinkedIn devi partire da un profilo curato e strutturato. Da dove iniziare? Io direi dall’aspetto visual del tuo account social.
Immagine profilo e copertina
Come caricare una foto di qualità? Scegli uno scatto che ti rappresenti in modo chiaro, sorridente ma non in modo da comunicare poca serietà.

Come pubblicare una foto efficace su LinkedIn.Assicurati di avere una foto JPG, GIF o PNG quadrata tra 200 x 200 e 500 x 500 pixel che non superi i 4000 px e i 4 MB di peso. E per la copertina?
Puoi lavorare con Canva che ti offre modelli già con le misure ideali. Inoltre ricorda che hai a disposizione Snappr per analizzare la foto e scoprire eventuali punti deboli dell’immagine profilo di un account professionale.
Attenzione all’above the fold
Questa è una delle sezioni più importanti. Le persone devono avere subito le informazioni necessarie per capire chi sei, cosa fai e quali sono le tue specializzazioni. Quindi, dopo aver scelto una buona immagine personale, assicurati di presentarti con il tuo nome reale e con una descrizione cristallina del tuo lavoro, di ciò che fai ogni giorno. Ecco un esempio.
Un above the fold semplice ed efficace.Non usare mille termini per descrivere ciò che fai e neanche parole inventate di sana pianta: la chiarezza ti aiuta sia a farti scoprire dalle persone che a operare in modo da farti trovare durante le ricerche interne.
Competenze professionali e studi
Ovviamente conviene essere precisi e strutturati in questi casi. Valgono le regole del curriculum, aggiungi solo ciò che serve all’head hunter.
Senza descrivere ogni singolo passaggio della tua vita. Metti su LinkedIn le esperienze più utili, il tempo per catturare l’attenzione è ridotto.

Come creare un profilo efficace su LinkedIn.Ma soprattutto aggiungi i contenuti. Fa’ in modo che il tuo curriculum online sia ricco di elementi in grado di descrivere realmente ciò che fai LinkedIn permette di inserire video, foto e link utili allo scopo. Vale a dire rendere il tuo profilo adatto a chi cerca determinate risorse umane.
Sfrutta pagine e community
Non esiste solo il tuo profilo personale, in una guida base di LinkedIn è giusto considerare anche la presenza di queste risorse decisive: le pagine aziendali. Le puoi creare per rappresentare un’impresa, una società, un’organizzazione. Sono simili alle Fan Page di Facebook dal punto di vista concettuale e hanno strumenti diversi rispetto al profilo. Proprio come le community, vale a dire i gruppi di discussione che puoi creare e presidiare.
Molto utili se vuoi trovare lavoro su questo social o creare una rete di contatti per rafforzare il tuo brand: i gruppi su LinkedIn devono essere affrontati con fare propositivo, non semplicemente per lanciare link e fare spam. A proposito, se cerchi un impiego ti conviene continuare a leggere.
Come trovare lavoro con LinkedIn
Molto dipende da una sottile differenza: hai un account gratuito o a pagamento? In quest’ultimo caso ci sono una serie di strumenti extra che possono aiutarti a trovare un impiego o i migliori clienti per il tuo lavoro.

È giusto sapere che la maggior parte dei tool che ti possono aiutare a trovare lavoro su LinkedIn sono sempre disponibili e dipendono solo dal tuo impiego. Iniziamo da questi? Ecco cosa devi sviluppare per iniziare.
Account gratis
Tutti, anche quelli che si iscrivono a LinkedIn con un profilo gratuito, possono sfruttare la ricerca interna per trovare aziende che assumono.
La differenza sta nel fatto che gli account a pagamento hanno degli strumenti in più per avere risultati definiti, precisi. Ma la base è questa.
Cerca lavoro su LinkedIn.Quali sono i consigli per raffinare i risultati, eliminare il rumore di fondo e ottenere dei risultati migliori dalla ricerca su LinkedIn? In primo luogo ricorda che puoi usare le virgolette se stai cercando una query composta da due parole, ad esempio “web copywriter”. Lo stesso discorso vale per altri operatori di ricerca validi anche su altri motori di ricerca:
AND per includere uno o più termini.NOT per escludere delle parole.Poi ricorda che puoi creare un alert che ti avviserà ogni volta che ci sarà qualche novità rispetto a una determinata ricerca. Inoltre, se vai nella sezione All jobs filters puoi decidere esattamente cosa mostrare.
Filtri di ricerca su LinkedIn.Questo è un aspetto fondamentale che ti consente di non perdere mai di vista nuove opportunità. Le quali possono arrivare anche grazie al tuo lavoro propositivo con il content marketing. Non a caso una delle armi migliori per trovare lavoro su LinkedIn è quello offerto da Pulse.
LinkedIn Pulse è uno strumento decisivo per intercettare nuove opportunità di lavoro. In questo caso, però, lavoriamo sull’inbound marketing. Vale a dire la capacità di farti trovare dalle persone che hanno bisogno di te, senza invadere la sfera dei contatti ma diventando una risorsa. Questo perché con LinkedIn Pulse crei una sorta di blog.
Account premium
Inutile dire che chi paga l’abbonamento per il profilo avanzato ha decine di strumenti in più da sfruttare per trovare lavoro online grazie a LinkedIn.
Ad esempio può individuare chi ha visto il profilo e scoprire i potenziali clienti che sono atterrati sull’account negli ultimi 90 giorni. A cosa serve?
Semplice, se ha un fan che passa costantemente sulla pagina personale può provare a contattarlo. Magari grazie a InMail che ti dà la possibilità di contattare persone su LinkedIn anche senza essere in contatto.
Alcune alternative a LinkedIn
In Italia è praticamente impossibile trovare qualcosa di altrettanto valido. In passato esustevano delle soluzioni in grado di offrire occasioni di lavoro ma ormai se vuoi sfruttare un social network professionale hai solo LinkedIn davanti a te. Qualcosa si trova su Opportunity o Xing, e poi?
Di sicuro le community molto verticali per determinati temi come Behance per il visual design e AngelList per le startup funzionano. Ma LinkedIn è sicuramente la soluzione migliore per trovare lavoro online oggi.
Da leggere: account LinkedIn bloccato o sospeso, cosa fare
Usi questo social per lavoro?
Io sì. lo uso per promuovere i miei contenuti online e raggiungere persone interessate all’attività che svolgo per i miei clienti. Inoltre sfrutto il rankingIn ambito SEO, Ranking si riferisce alla posizione nella classifica dei motori di ricerca come Google. Ottenere un buon ranking per parole chiave rilevanti per… che LinkedIn riesce a ottenere sul nome e cognome per occupare un posto nella serpSERP: acronimo di Search Engine Results Pages, letteralmente “pagina dei risultati di un motore di ricerca”. Le SERP sono pagine web servite agli utenti quando… e fare brand protection. Secondo te è sufficiente questo? Tu usi LinkedIn in modo differente? Hai la versione a pagamento o free?


Source link

NOVITÀ DI MARKETING SU INTERNET
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *